BLACKANDLIGHT WEDDING

BLACKANDLIGHT WEDDING

Menu

Le 12 Migliori Chiese per sposarsi a Roma

Le 12 migliori chiese per il tuo Matrimonio a Roma

Le 12 Chiese per sposarsi a Roma

Organizzare il proprio matrimonio non è affatto facile, ci si ritrova a navigare fra numerose scelte da fare, semplici o difficili, ognuna di esse potrebbe essere percepita come importante o addirittura fondamentale, ma di sicuro poche rivestiranno la stessa importanza della scelta della chiesa.
In una città come Roma si ha a disposizione un vastissimo numero di luoghi sacri adatti al rito matrimoniale di tipo religioso, e noi secondo la nostra esperienza vorremmo fornirvi alcuni spunti per aiutarvi nell’arduo compito.
Quella che forniamo non è propriamente una classifica, poiché ogni luogo indicato conserva una sua bellezza non catalogabile, è piuttosto una guida che speriamo possa stimolare e facilitare la vostra scelta. Roma è la città con più chiese al mondo, se ne contano più di 900 e con la loro storia testimoniano l’evoluzione artistico-sociale nonché religiosa della Capitale.
Dopo l’iniziale periodo di tolleranza seguirono le persecuzioni, fu l’imperatore Costantino durante il III secolo a regolarizzare la loro presenza permettendo ai cristiani di avere dei propri luoghi di culto. Roma vede la presenza di quattro basiliche papali o patriarcali, così definite poiché godono del rango più alto nell’ambito della Chiesa cattolico-romana, esse sono la Basilica di San Pietro, la Basilica di San Giovanni in Laterano, la Basilica di S. Pietro fuori le mura e la Basilica di Santa Maria Maggiore. Per molto tempo per i pellegrini in visita a Roma fu obbligatorio il Giro delle Sette Chiese, che poteva essere effettuato a piedi in un giorno intero. San Filippo Neri nel XVI secolo rivitalizzò la tradizione indicando le chiese da visitare : Le quattro Basiliche Patriarcali, la Basilica di S.Lorenzo fuori le mura, la basilica di S.Croce in Gerusalemme presso il Laterano dove secondo la tradizione vi erano conservate reliquie della croce e la Basilica di San Sebastiano fuori le mura, sulla via Appia Antica.

 Basilica di Sant’Alessio all’Aventino

S. Alessio all'Aventino Vista esterna

Situata nel rione Ripa, a poca distanza dalla basilica di Santa Sabina e dal Giardino degli Aranci, ha una data di fondazione incerta che oscilla fra il III ed il IV secolo. Durante la sua storia è stata oggetto di numerosi restauri e si presenta oggi come un suggestivo insieme di diversi stili architettonici.
Il campanile è in stile Romanico, il portico medioevale, la facciata cinquecentesca, l’interno rinascimentale con suggestioni barocche, ed è divisa in tre navate.
Nella navata sinistra è presente un pozzo che si ritiene fosse quello della casa di Sant’Alessio e, protetta da una teca di vetro sostenuta da putti alati è presente la scala di legno sotto la quale avrebbe dormito per anni.Nella cripta romanica della chiesa sono conservate le reliquie di San Tommaso di Canterbury.

CONSIGLI PRATICI:
Il porticato esterno alla chiesa permette una maggiore intimità durante l’uscita degli sposi, precludendo l’accesso ad eventuali turisti curiosi, inoltre è abbastanza grande da poter parcheggiare un piccolo numero di automobili, risultando d’aiuto nel caso in cui vi fossero ospiti con difficoltà motorie. Anche la stessa macchina scelta dagli sposi potrà tranquillamente entrare nel porticato facilitando l’uscita dalla chiesa alla fine della cerimonia.
Non sono richiesti permessi speciali (ZTL) per raggiungere in auto la basilica in quanto non è all’interno di zone a traffico limitato. E’ necessario prenotare con un anno di anticipo rispetto alla data del matrimonio. Info tel 06-5743446 – sito Basilica di Sant’ Alessio all’Aventino

S. Alessio all' Aventino totale interni

S. Alessio all' Aventino vista banchetto sposi

S. Alessio all' Aventino Navata

Basilica di Santa Maria in Aracoeli

Basilica di Santa Maria in Aracoeli vista interna

Situata sul colle del Campidoglio, si ritiene sia stata costruita sulle rovine del tempio di Giunone durante il VI secolo. Chiesa dall’interno maestoso, risulta divisa in tre navate da una serie di colonne eterogenee, ognuna con uno stile diverso e vede la presenza di archi a tutto sesto ed un soffitto a cassettoni risalente al XVI secolo.
L’interno appare magnificamente impreziosito da numerosi lampadari, decorazioni, elementi scultorei e affreschi, ospita inoltre il famoso “Santo Bambino” scultura in legno raffigurante Gesù che secondo la tradizione è dotata di poteri miracolosi. Al suo esterno presenta la famosa scalinata di 124 gradini, costruita a metà del XIV secolo come ringraziamento per la fine della peste, la quale permette al termine della salita di ammirare dall’alto un ottimo scorcio del panorama offerto dalla città di Roma.

CONSIGLI PRATICI:
La chiesa si trova in una zona a traffico limitato, viene però concesso l’ingresso al Monte Capitolino a 4 vetture, compreso lo sposo, tramite pass ZTL. La sposa dovrà necessariamente entrare passando per l’ingresso principale, ovvero salendo la lunga scalinata esterna.
E’ necessario prenotare con un anno di anticipo rispetto alla data del matrimonio recandosi presso la chiesa nel primo giorno del mese. Telefono: 06 6976 3839 sito Wikipedia Basilica di Santa Maria in Aracoeli

Basilica di Santa Maria in Aracoeli Altare

Basilica di Santa Maria in Aracoeli vista da fuori

Basilica di Santa Maria in Aracoeli ingresso della sposa

Mausoleo di Santa Costanza

Mausoleo di Santa Costanza Vista esterna

Costruita fra il 340 ed il 345 per volere di Costantina, figlia dell’omonimo imperatore, come suo mausoleo, prendendo il nome di Santa Costanza nel momento della beatificazione di quest’ultima. Situata sulla via Nomentana, presenta una pianta centrale con vano circolare provvisto di cupola, sorretta da dodici coppie di colonne ed illuminata da dodici finestre presenti nella parte alta. Questo tipo di struttura crea numerosi contrasti di luce che variano dalla penombra all’ombra in base alla diversa posizione rispetto allo spazio. Originariamente presentava numerosi mosaici, la maggior parte dei quali non è arrivata ai nostri giorni, gli unici rimasti sono presenti sulla volta al di sopra del deambulatorio.

CONSIGLI PRATICI:
E’ possibile prenotare la chiesa a partire da 365 giorni dalla data del matrimonio, per farlo è necessario recarsi personalmente presso la segreteria, è consigliato dunque richiedere informazioni telefoniche per evitare viaggi a vuoto. Non sono richiesti permessi speciali (ZTL) per raggiungere in auto il Mausoleo in quanto non è all’interno di zone a traffico limitato. E’ possibile parcheggiare all’interno della piazzola fino a 6 automobili, ed è consigliato segnalare la targa di chi potrà farlo, per evitare che qualche ospite prenda il posto riservato ai genitori o a dei parenti con difficoltà motorie. Telefono: 06 8620 5456 sito Wikipedia Mausoleo di Santa Costanza

Mausoleo di Santa Costanza dettaglio panchetto sposi

Mausoleo di Santa Costanza Interni

San Lorenzo in Lucina

Matrimonio in San Lorenzo in Lucina

La basilica si trova nel Rione Colonna, non lontano da Palazzo Montecitorio. Sorse nel IV secolo, secondo la tradizione, sulla residenza dell’omonima matrona romana. La domus fu consacrata a luogo di culto ufficiale nell’anno 440 da papa Sisto III. La basilica, che originariamente si presentava nel suo interno a tre navate, oggi è a navata unica con quattro cappelle per lato che conducono all’altare maggiore, su cui vi è la tela del Crocifisso di Guido Reni. La sua composizione oggi è data per proporre al fedele un percorso teologico spirituale.

CONSIGLI PRATICI:
La chiesa è all’interno della ZTL del Rione Colonna, bisogna richiedere al comune di Roma un permesso temporaneo per l’accesso al centro. Info Tel: +39 06 687 1494 sito wikipedia San Lorenzo in Lucina.

Questo il video di Chloe e Ben che si sono sposati in questa splendida Basilica:

Chiesa Sant’Antonio dei Portoghesi

Situata nel cuore del rione Campo Marzio, è la chiesa nazionale della comunità portoghese a Roma.
La chiesa fu ricostruita dai portoghesi nel 1638 affidando i lavori a Martino Longhi il Giovane a cui subentrò nel 1674 Carlo Rainaldi che realizzò la cupola. La facciata della chiesa, di Martino Longhi (1636-38), è a due ordini. Nel piano inferiore troviamo tre portali: quello centrale è sovrastato da un timpano triangolare che racchiude un angelo alato in marmo circondato da festoni. Il livello superiore è dominato da un finestrone e dallo stemma dei Braganza, antica famiglia portoghese che aiutò finanziariamente la chiesa. Completano la facciata due figure di angeli seduti. L’interno è ricco di marmi policromi e presenta una pianta a croce latina. Ai lati aprono sei cappelle con sculture e quadri tra cui una tavola con le immagini della Madonna e Sant’Antonio, opera di Antoniazzo Romano (1435-1509).

CONSIGLI PRATICI:
Per informazioni rivolgersi al Rettore della Chiesa tel. +39 06 068880771 / [email protected], qui il link al sito della Chiesa.

Questo il Teaser di Maria Vittoria Paolillo e Federico:

San Giorgio in Velabro

San Giorgio in Velabro

Situata nel centro storico di Roma, a poca distanza dal Circo massimo, sin dalla sua fondazione nel VI secolo ha vissuto una storia travagliata, che l’ha portata a cadere in rovina per poi essere restaurata più volte, sino all’ultimo restauro del 1800. L’esterno della chiesa, con il porticato ricostruito nel 1993 in seguito ad un attentato di stampo mafioso, presenta una facciata a capanna con due colonne ioniche, l’interno asimmetrico è a pianta basilicale con tre navate separate da archi a sesto acuto. E’ inoltre presente, all’interno, un affresco che alcuni ritengono sia stato realizzato da Giotto, mentre all’esterno opportunamente recintato, è presente l’Arco degli Argentari, uno degli antichi ingressi al Foro Boario.

CONSIGLI PRATICI:
E’ necessario prenotare la chiesa a partire da 365 giorni dalla data del matrimonio. La chiesa può ospitare fino a tre matrimoni suddivisi in vari orari del giorno e sarà necessario scegliere la stessa ditta per l’addobbo floreale nel caso in cui vi fossero altre coppie a sposarsi nella stessa data.
Non sono richiesti permessi speciali (ZTL) per raggiungere in auto la basilica in quanto non è all’interno di zone a traffico limitato. Info Tel: 06 6979 7536 sito wikipedia San Giorgio in Velabro

San Giorgio in Velabro Dettaglio allestimenti

San Giorgio in Velabro Dettaglio allestimenti vista esterna

San Pietro in Montorio

San Pietro in Montorio

Chiesa dalla datazione incerta che sorge sul Gianicolo, ci perviene nella forma voluta dal restauro del 1472 che ricostruì interamente la struttura demolendo la precedente ormai fatiscente. Presenta una facciata esterna a timpano con rosone gotico ed un interno a navata unica con tre campate a copertura laterale, nonché cinque cappelle per lato, tra cui una disegnata dal Bernini.
Anche il Vasari ha contribuito con alcuni affreschi ad impreziosire l’interno di questa Chiesa, ricca di decorazioni dall’effetto suggestivo. Menzione a parte per il tempietto del Bramante , splendido esempio di architettura rinascimentale presente nel primo cortile esterno. Secondo accordi ecclesiastici, il convento esterno nel 1876 passò, ed è tutt’ora proprietà, della Reale Accademia di Spagna.

CONSIGLI PRATICI
E’ necessario prenotare la chiesa a partire da 365 giorni dalla data del matrimonio. Non sono richiesti permessi speciali (ZTL) per raggiungere in auto la basilica in quanto non è all’interno di zone a traffico limitato. Nel caso in cui si volessero cambiare gli arredi, la moquette ed i velluti, predefiniti è necessario rivolgersi al loro arredatore di fiducia. Info Tel: 06 58 13 940 sito San Pietro in Montorio

San Pietro in Montorio interni

San Pietro in Montorio allestimenti

San Giovanni e Paolo al Celio

San Giovanni e Paolo al Celio

Situata sul colle Celio, ha un’origine che risale alla fine del 300. La chiesa originale fu arricchita dal portico e dal campanile nel XII secolo, presenta un esterno tipicamente romanico ed un interno a tre navate barocco divise da colonne e pilastri. La chiesa è molto ampia, misura 44 metri in lunghezza, impreziosita da affreschi e presenta un soffitto a cassettoni bianco. I numerosi lampadari presenti all’interno contribuiscono a renderla una delle chiese più belle e spettacolari della capitale. Al suo fianco è presente l’antica strada romana del Clivio Scauri.

CONSIGLI PRATICI:
E’ necessario prenotare la chiesa a partire da 365 giorni dalla data del matrimonio. Non sono richiesti permessi speciali (ZTL) per raggiungere in auto la basilica in quanto non è all’interno di zone a traffico limitato, presenta inoltre dei parcheggi interni. Info tel.06 7005745 sito Wikipedia San Giovanni e Paolo al Celio

San Giovanni e Paolo al Celio organo

san Giovanni e Paolo al Celio banchetto sposi

Santi Nereo ed Achilleo

Santi Nereo ed Achilleo vista esterna

Costruita nel IV secolo, sorge nel rione Celio, nei pressi delle Terme di Caracalla. Durante la sua storia cadde più volte in disuso, venendo ricostruita due volte, l’ultima delle quali in occasione del Giubileo del 1475. Al suo esterno presenta degli affreschi ormai sbiaditi dal tempo, mentre l’interno, tipico della struttura della basilica vede le tre navate suddivise da colonne a sesto acuto. I numerosi affreschi presenti risalgono all’epoca rinascimentale, alcune parti di porfido dell’ambone furono recuperate dalle Terme di Caracalla, mentre il ciborio è costruito con marmi africani. L’altare maggiore conserva tuttora le reliquie dei santi Nereo, Achilleo e Domitilla.

CONSIGLI PRATICI:
E’ necessario prenotare con un anno di anticipo. Non sono richiesti permessi speciali (ZTL) per raggiungere in auto la basilica in quanto non è all’interno di zone a traffico limitato. Info Tel.066875289 / 392.2038746  sito  Santi Nereo ed Achilleo

Santi Nereo ed Achilleo altare

Santi Nereo ed Achilleo panchetto sposi

Santa Cecilia in Trastevere

Di seguito un video di matrimonio girato a Santa Cecilia in Trastevere:

Basilica minore costruita nel V secolo sul luogo dove sorgeva la casa di Santa Cecilia, durante la sua storia fu arricchita dal portico, dal campanile, dal convento e dal chiostro. L’interno è di tipo basilicale a tre navate divise da dodici colonne collegate da archi a tutto sesto, è inoltre presente un affresco di Pietro Cavallini raffigurante il Giudizio Universale. Verso la fine del XIX secolo, con l’intento di restaurare la cripta sottostante alla chiesa si scoprì una domus romana del II secolo a.C. nella quale è presente il balneum indicato come luogo del martirio di Cecilia.

CONSIGLI PRATICI:
Ricevono prenotazioni solo nel primo sabato del mese. La chiesa è all’interno della ZTL zona Trastevere, bisogna richiedere un permesso temporaneo. Tel. 06 4592739 sito Santa Cecilia in Trastevere

Santa Francesca Romana

 Basilica di Santa Francesca Romana

Basilica fondata nel IX secolo, sorge fra il Tempio di Venere ed il Foro Romano, prese il posto di un oratorio e ricevette il nome di Francesca Romana con la traslazione delle sue reliquie avvenuta nel XV secolo.
Sito scelto per la sepoltura del papa Gregorio XI, ospita al suo interno l’icona della Madonna della dolcezza risalente al V secolo ed il Miracolo di San Benedetto, dipinto settecentesco di Pierre Subleyras. La basilica ha una pianta a navata unica con cappelle laterali mentre la facciata in marmo bianco rinascimentale fu progettata da Carlo Maderna.

CONSIGLI PRATICI:
La chiesa è prenotabile 365 giorni prima della celebrazione, il primo giorno del mese.
Risulta piuttosto intima è poco frequentata da comitive di turisti. E’ una chiesa poco illuminata. Info Tel: 06 67 95 528 sito Wikipedia Basilica di Santa Francesca Romana

 Basilica di Santa Francesca Romana Navata

 Basilica di Santa Francesca Romana Altare

San Giovanni a Porta Latina

 Basilica di Santa Francesca Romana

Chiesa che sorge nei pressi delle Mura Aureliane, fu fondata attorno al V secolo. La facciata, costruita in mattoni, è provvista di portico con colonne ioniche, ed al fianco presenta l’alto campanile in stile romanico.
Al suo interno la pianta prevede tre navate divise da colonne ioniche, e lo stile essenziale delle decorazioni viene esaltato dai numerosi affreschi medioevali presenti sull’abside e sulle pareti laterali. Il portico e le navate presentano colonne cosiddette di spoglio, recuperate si presume da un antico tempio dedicato alla Dea Diana.

CONSIGLI PRATICI:
I drappi ed il tappeto della chiesa non potranno essere cambiati. Non sono richiesti permessi speciali (ZTL) per raggiungere in auto la basilica in quanto non è all’interno di zone a traffico limitato. Info  Tel. 06 70475938 San Giovanni a Porta Latina

 Basilica di Santa Francesca Romana

Santa Maria in Domnica alla Navicella

Sorge sulla sommità del colle Celio, in piazza della Navicella, la prima fondazione della chiesa risale al V secolo, l’attributo in “Domnica” è un riferimento all’appartenenza al Signore. Fu ricostruita nel IX secolo e dotata di mosaici, mentre l’esterno fu restaurato in stile rinascimentale operato da Andrea Sansovino ne 1513. Gli interni, a pianta basilicale, dotati di soffitto a cassettoni presentano lo stemma dei De’Medici, le tre navate sono divise da colonne di epoca romana, mentre l’ampio mosaico sull’abside raffigura oltre alla Madonna sul Trono ed a Salvatore fra gli apostoli, anche le figure di Mosè ed Elia.

CONSIGLI PRATICI
E’ possibile prenotare solo di persona. Non è possibile prenotare con più di sei mesi d’anticipo. Non sono richiesti permessi speciali (ZTL) per raggiungere in auto la basilica in quanto non è all’interno di zone a traffico limitato. Info tel. 06 77 20 26 85  sito  Santa Maria in Domnica alla Navicella

Santa Sabina

Basilica di Santa Sabina

Basilica minore che sorge sull’antica casa di Santa Sabina, matrona romana, localizzata sul colle Aventino, vede la sua fondazione attorno al V secolo. L’esterno non presenta una vera e propria facciata, essa è inglobata nell’atrio interno, e vi si accede tramite un portale preceduto da un piccolo portico. All’interno la pianta basilicale a tre navate culmina in un abside affrescato, l’intera struttura interna è un insieme di stile rinascimentale, medioevale e barocco. Dell’originale soffitto mosaicato rimane la struttura in legno gli unici mosaici rimasti sono inserti ai lati in opus sectile.

CONSIGLI PRATICI
La chiesa è prenotabile un anno prima del matrimonio, nel primo giorno del mese. Non è provvista di panche, ma vengono fornite per la cerimonia, se non fossero gradite è possibile organizzarsi diversamente con il fioraio scelto dagli sposi. A pochi passi dalla chiesa il giardino degli aranci permette una splendida vista su Roma. Non sono richiesti permessi speciali (ZTL) per raggiungere in auto la basilica in quanto non è all’interno di zone a traffico limitato. Info Tel 06 57 941 sito Wikipedia Basilica di Santa Sabina

Basilica di Santa Sabina allestimenti

Altri articoli presenti sul diario di Blackandlight Film Matrimonio Civile pubblicazioni e documenti e Musica per Matrimonio DJ o gruppo musicale, e in Chiesa?

0 comments

Here is no comments for now.

Leave a reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy link